Translate

lunedì 18 aprile 2016

Prova prodotto: fotolibro Saal Digital




Avevo già letto alcune recensioni positive sui fotolibri della Saal Digital e mi ero ripromessa di provare i suoi prodotti alla prima occasione che mi si fosse presentata.
Poi, navigando su Facebook, ho letto della loro campagna pubblicitaria "provaprodotto" che mi è apparsa come il classico "cacio sui maccheroni"... come farmi sfuggire l'occasione?
Come felice tester del prodotto posso dire che la qualità di stampa è davvero ottima, soprattutto rispetto a prodotti analoghi di altri marchi.
I colori sono fedeli, le pagine sono spesse e la carta mi sembra di qualità, così come la rilegatura.



Recensione prodotto
Recensione prodotto



Ho solo un appunto da fare, il software gratuito che si deve scaricare per realizzare il fotolibro, pur essendo chiaro e intuitivo, mi pare un po' scarno ed eccessivamente rigido. I template sono pochi e poco personalizzabili, ho avuto difficoltà a spostare le foto nelle celle e non ho trovato il modo di aggiungere singole pagine al "pacchetto" di partenza in corso d'opera.
Di contro, la spedizione è stata rapida efficiente e veloce...anche se manca la spedizione in contrassegno che io utilizzo regolarmente non possedendo una carta di credito.
In conclusione sono soddisfatta della qualità e lo consiglio vivamente ma avrei difficoltà ad utilizzare il servizio, anche per una mia limitazione.

Mari



giovedì 24 marzo 2016

Props




Non sono una fanatica del modo di vivere americano e neppure della lingua inglese ma ammiro il loro pragmatismo e la sintesi della loro lingua che spesso in una parola definisce ciò che il nostro meraviglioso idioma riesce a fare solo con molte parole.
La parola che voglio presentarvi oggi è "props" cioè il materiale di scena, tutto ciò che viene usato nel cinema o in un set fotografico per rendere esattamente ciò che il regista o il fotografo vogliono rappresentare. Quindi, abiti, copricapi, accessori, bigiotteria e gioielli, complementi, arredi e tutto ciò che fa scena.
Come molte donne ho un animo romantico e, ormai da alcuni anni, il mio sogno è realizzare ritratti in stile vintage ed etereo.
Ho sempre pensato che non è mai troppo tardi per imparare ed ho sempre sperimentato e studiato per migliorare e approfondire alcune tecniche.
Non amo cucinare ma ho frequentato un breve corso di cucina presso l'"Associazione grandi Cuochi" di Torino, non amo particolarmente cucire ma ho frequentato un lungo corso di taglio e cucito in una scuola della mia città...insomma "impara l'arte e mettila da parte".
E questa "arte" mi sta aiutando a realizzare i props per il mio prossimo progetto.


Mari Crea Photography


Sono carica come una molla e felice...creare abiti e accessori sognati ed eterei mi fa sentire leggera e spensierata come una bambina quando con un pezzetto di tulle o di pizzo vestivo le mie bambole.
E se una fotografa famosa che guadagna 25.000 dollari la settimana prepara da sola la maggior parte dei suoi props perchè non dovrebbe farlo una fotografa sconosciuta e squattrinata come me?

Tulle dress
Mari Crea Photography


Non vedo l'ora di vedere le mie creazioni indossate non solo da Olivia (il mio nuovo manichino che il mio caro marito mi ha recentemente regalato) ma da modelle in carne e ossa.

Headpiece


Vi aspetto e intanto vi auguro 
Buona Pasqua

Mari

lunedì 29 febbraio 2016

Intervista per Stampaprint




Chi mi conosce sa che sono una persona schiva e riservata, specie con chi non conosco e fotografare si adatta perfettamente a questa mia caratteristica: l'importante è stare dietro l'obiettivo non certo davanti.
Qualche settimana fa, ho ricevuto una mail da Arianna, social media manager di Stampaprint, azienda di stampa online con un'attenzione speciale per le arti visive e creative.


Kids



Mi sembrava che il loro marchio fosse attinente al mio lavoro e, inoltre, gestiscono un blog in cui, attraverso interviste mirate, fanno conoscere ai loro numerosi lettori, persone che si occupano di creatività a tutto tondo: fotografi, designer, artisti ecc.
Mi sono sentita onorata e lusingata per essere stata scelta e inserita nel gruppo di questi artisti e, soprattutto considerando l'alto livello di alcuni dei professionisti intervistati prima di me.


Mari Crea Photography


Come ho accennato non parlo spesso di me, della mia vita e delle mie scelte professionali ed è per questo che, spero, vogliate conoscermi un pochino meglio, leggendo la mia intervista (troverete anche molte fotografie) e mi piacerebbe moltissimo mi diceste cosa ne pensate.
QUI troverete il post completo.
Grazie a chi mi dedicherà qualche minuto e, intanto, vi auguro buona settimana.

Mari


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...