venerdì 21 aprile 2017

Matrimonio a Trofarello (TO). Alessia e Fabio


E' passato un anno dal matrimonio che vi presento oggi e, prestissimo, Alessia e Fabio non saranno più soli, daranno il benvenuto ad un piccolo nuovo membro della famiglia.

Alessia e Fabio sono una bella coppia molto innamorata. Hanno scelto per la loro cerimonia di nozze, una chiesetta molto romantica e suggestiva, nascosta agli sguardi e immersa nel verde, della campagna intorno a Trofarello : il Santuario della Madonna di Celle.
Dista appena una quindicina di chilometri da casa mia, ma mi era del tutto sconosciuta ed è stata una bella sorpresa.
Pioveva da giorni e pareva quasi certo che il maltempo sarebbe continuato anche durante il giorno del matrimonio e, invece, è stata una giornata magnifica, con sole e caldo e persino, i nuvoloni, che si sono addensati nel pomeriggio hanno reso più pittoresco il cielo sul taglio della torta, con vista sulle colline torinesi e sulla città di Chieri.
Sono stata colpita dalla presenza di moltissimi bambini, intrattenuti da una bravissima animatrice e la loro presenza, ha reso più allegra e gioiosa l'intera giornata.
Auguri ragazzi, sono orgogliosa di essere stata la fotografa del vostro matrimonio insieme al mio validissimo assistente Gianluca.



Matrimonio di Alessia e Fabio al Santuario della Madonna di Celle di Trofrello
Bambina al matrimonio di Alessia e fabio al  Santuario della Madonna di Celle
Matrimonio di alessia e Fabio,mamma dello sposo
Entrata dello sposo, al Santuario della madonna di Celle
Matrimonio di Alessia e fabio, arrivo della sposa
Arrivo della sposa.al santuario della madonna di Celle
attesa dello sposa al santuario della Madonna di celle
Matrimonio al santuario della Madonna di Celle, entrata della sposa
Matrimonio di alessia e fabio, cerimonia
Matrimonio di alessia e Fabio,cerimonia
matrimonio di Alessia e Fabio,cerimonia
Matrimonio di alessia e fabio, cerimonia
Matrimonio di alessia e Fabio,cerimonia
Matrimonio di Alessia e Fabio,scambio delle fedi
matrimonio di Alessia e Fabio,cerimonia
Matrimonio di Alessia e fabio, cerimonia
Matrimonio di Alessia e fabio, cerimonia
Matrimonio Alessia e Fabio, cerimonia
matrimonio di alessia e Fabio,uscita degli sposi
Matrimonio di Alessia e Fabio,uscita degli sposi
Matrimonio di Alessia e fabio, lancio del riso
matrimonio di Alessia e fabio lancio del riso
Matrimonio di Alessia e Fabio lancio del riso
Matrimonio di alessia e fabio, fuori dalla chiesa
Matrimonio di Alessia e Fabio, gruppi
Sposi
Matrimonio di Alessia e fabio
Matrimonio di Alessia e fabio, aperitivo
Matrimonio di Alessia e fabio
Matrimonio di Alessia e fabio
Bambine
Matrimonio di Alessia e fabio, ricevimento
Alessia e fabio
Alessia e fabio
Alessia e Fabio
Bambini
Alessia e Fabio
Matrimonio di Alessia e fabio, ricevimento
Torta nuziale
Taglio della Torta
brindisi
brindisi
Sposi


Cerimonia religiosa: Santuario della Madonna di Celle, Trofarello (TO)
Ricevimento: Villa Les Reves, Chieri (TO)
Secondo fotografo: Gianluca Sapienza




lunedì 3 aprile 2017

Ritratti glamour: la bellezza non ha né età né taglia


Sul mio profilo personale Facebook, oggi, mi suggeriva un ricordo del 2013. 
Uno shooting fotografico di ritratto glamour per signore "comuni". 
Come ho scritto sul mio profilo era un progetto che avevo da anni e che, finalmente ho potuto sviluppare. 

I fotografi, specie quelli sei sesso maschile, fotografano modelle giovani e belle ma, la maggior parte delle donne non sono esattamente così: chi fotografa le signore un po' meno giovani e magari senza la taglia 40? 
Spesso sono le signore stesse che non sentendosi abbastanza sicure di se per farsi fotografare ci rinunciano e pensano che nessuno le fotograferà mai, eppure la bellezza non ha età e neppure taglia

Da quando, insieme alla mia squadra di professionisti del look e dello styling, ci siamo dedicati a valorizzare tutte le donne ho visto delle trasformazioni incredibili. 
Ho ricevuto testimonianze entusiaste di donne che avevano poca autostima o che l'avevano persa, per i motivi più svariati e che, dopo due ore di servizio fotografico Retroreal si sentivano meglio di una seduta dall'analista o di un pomeriggio di shopping sfrenato.
Frequentando i gruppi americani, dove c'è la cultura e il desiderio di avere dei book fotografici a qualunque età, pagandoli anche quanto da noi si paga un servizio di matrimonio, e anche oltre, mi sento un po' frustrata, ma penso che le donne italiane non conoscano ancora l'effetto benefico di questa piccola "coccola per l'anima".
Quello che mi colpisce è che, purtroppo, le donne italiane non riescano ad apprezzare la gioia che da poter vedere, toccare, appendere le fotografie stampate e non avere, solamente, dei files da condividere sui social i primi giorni e poi, seppellire nelle memorie di computer e hard disk.  


Retroreal-portrait-Simona



Una bella stampa fine art appesa in casa, o delle stampe rilegate e chiuse in scatole di pregio da sfogliare ogni volta che fa capolino un po' di sconforto sono regali che valgono molto di più di quel che costano.

Mari

lunedì 20 marzo 2017

Servizio fotografico di matrimonio, perché è così importante

Cari futuri sposi, avete deciso di sposarvi, avete pensato ad una cerimonia romantica, avete trovato una bella location, avete concordato un menu gustoso, avete ordinato i fiori, avete prenotato l'abito dei vostri sogni, avete avvisato parenti e amici e il conto è davvero salato, quindi avete pensato di risparmiare sul fotografo.
Vi direte "tanto verranno tutti con cellulari e fotocamere, tanto c'è l'amico Giorgio che è un appassionato di fotografia e fa dei paesaggi stupendi, tanto c'è lo zio Francesco che ha giusto comprato una nuova macchina fotografica, e quindi tutti fotograferanno tutto."


Fotografia di matrimonio, Mari crea photographer



E' vero che tutti faranno decine e decine di scatti, ma senza una preparazione specifica e una visione artistica, saranno tutte uguali o molto simili. ognuno scatterà pensando a, quando e come, potrà pubblicare la foto sui vari social. 
Saranno selfie, foto di gruppo con persone che ridono, fanno le linguacce, o mandano baci con le labbra a "culo di gallina" e se vorrete stamparle difficilmente avrete una qualità degna di un album di matrimonio.
Fotografare a un matrimonio non vuol dire fotografare un matrimonio.
Un piccola proposizione in più o in meno fa una grande differenza di risultato.



Fotografia di matrimonio, Mari crea photographer



Ho conosciuto molte coppie che si sono pentite di aver affidato il loro reportage di nozze  a un amico, ad un parente, o peggio ancora, a tutti e a nessuno.
Tutto quello che avviene in quel giorno è unico e irripetibile e meriterebbe qualcuno che sa come documentare in modo adeguato quei momenti unici e irripetibili.

Fotografare un matrimonio non è scattare foto in serie, ma è raccontare una storia, è catturare ogni momento, anche quelli che gli sposi non si rendono conto di vivere, o quelli in cui loro non sono presenti, è rendere, per immagini, ogni emozione, ogni sensazione, è dare un forte impatto emotivo alla giornata, è, nei casi migliori, creare un'opera d'arte.


Fotografia di matrimonio, Mari Crea photographer



Io sono sposata da molti anni.
Il mio abito è stato rovinato da un invitato alticcio, ma anche l'avessi conservato integro non l'avrei mai più utilizzato e, ora sarebbe grigio e fuori moda.
Non ricordo neppure più cosa abbiamo mangiato e i fiori sono rimasti in chiesa.
Di quel giorno mi rimangono solo i ricordi, alcuni inevitabilmente sbiaditi e le fotografie e mi spiace moltissimo non averne di più.


Fotografia di matrimonio, mari crea photographer



Vorrei tanto avere avuto un servizio fotografico come quelli che si fanno ora, vorrei avere il racconto della storia del mio matrimonio con tutti i momenti importanti così come sono avvenuti, con tutti i sorrisi, le emozioni e con tutto quello che mi sono persa o che non ricordo più perché la vera fotografia cattura anche quello che non tutti sono in grado di vedere.

Mari



mercoledì 15 marzo 2017

Imparare a fotografare per il web




Il cervello umano è, naturalmente, attratto dalle immagini più che dalle parole scritte, pertanto, i post con le immagini non soltanto hanno più successo di quelli con il solo testo, ma si ricordano molto di più.
Ciò presuppone che, chiunque abbia una presenza sul web, social, blog o sito debba puntare maggiormente sulle immagini per attrarre il proprio pubblico.
Viviamo in un'epoca in cui, tutti, siamo in possesso, di mezzi più o meno performanti, per produrre immagini, ma questo non fa di noi dei fotografi : un conto è ottenere delle immagini con qualunque mezzo e un altro conto è fotografare.
Sono sempre stata favorevole ai corsi di fotografia e consiglio a tutte le mie amiche blogger e creative di frequentarne uno ma, ho notato, che spesso queste ultime si stancano dopo poche lezioni e spesso si lamentano di non aver imparato nulla.

Perché i corsi di fotografia sono, spesso deludenti per le donne creative e per le blogger?

A mio parere per tre ragioni fondamentali.

  1. Sono tenuti da uomini per uomini.
  1. danno troppo spazio al tecnicismo, più che alla tecnica.
  1. Le esercitazioni pratiche e le uscite sono poco interessanti.

1. Non ho nulla contro i fotografi di sesso maschile e non discuto sulla loro bravura fotografica, ma hanno gusti e sensibilità diverse da quelle femminili.

2. Sono ossessionati dalla tecnica e soprattutto dai dati tecnici, dai dati da scatto, dall'obiettivo usato, dal suo costo, dal flash, dalla regola dei terzi ecc. 
Quando pubblico una foto in un gruppo fotografico "maschile" mi chiedono sempre il come e, mai il perché io abbia scattato quella foto o, ad esempio, che cosa mi abbia ispirato.
Sono capaci a farmi dei panegirici per dimostrare quanto io non abbia rispettato la regola dei terzi o perché abbia scelto di sfocare così tanto.

3.Le uscite fotografiche sono usate, generalmente, per immortalare monumenti, scie lasciate dalle auto, manifestazioni sportive, o boschi e uccelli.
Le donne, più che al panning (sfocato dovuto al movimento) potrebbero essere interessate al bokeh (sfocato che isola il soggetto dallo sfondo), più che ad un rally potrebbero essere interessate a una torta, un gattino o un cagnolino, più che alla modella potrebbero essere interessate a un bambino.




Corso di fotografia per blogger e creative




Per questi motivi mi piacerebbe proporre dei corsi di fotografia per donne creative e blogger  affinché imparino a fotografare per il web.
Perché le fotografie non sono importanti, sono fondamentali!



Haas and Haas Photograph


Se sei una bravissima food blogger e cucini divinamente, ma le tue foto sono brutte e la tua buonissima zuppa, di cui io non sento il profumo né, tantomeno, posso assaggiare, appare come una brodaglia "sparaflashata" su fondo buio, che non darei neppure al mio cane, difficilmente verrai presa sul serio.
Allo stesso modo se dipingi, cuci, ricami, crei oggetti magnifici che non sei in grado di mostrare in tutta la loro bellezza , potresti avere più difficoltà a trovare dei compratori rispetto a chi, magari meno brava e meno creativa di te, riesce a scattare delle fotografie che fanno sognare.

Se siete interessate a questo tipo di corso scrivetemi, qui sul blog potete lasciarmi un messaggio tramite il modulo di contatto che trovate qui a fianco.

Intanto, vi voglio segnalare un bell'articolo scritto da  Stefania Gambella,una mia collega fotografa proprio su questo specifico argomento


Foto dal blog di Stefania Gambella.

Spero di avervi incuriosite e di avervi dato la spinta per migliorare le vostre immagini sul web.


Mari


SalvaSalva
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...